Piatto di Trofie al pesto di Zucchini Pesto di fiori di zucchine con patate e crema di basilico e mandorle.

Ingredienti:

mandorle pelate
cipolla fresca
patate
basilico
fiori di zucchine
parmigiano
olio e sale.

In una padella soffriggere la ciipolla e i fiori. Lessare la patata. Preparare il pesto unendo il basilico le mandorle parmigiano sale e olio evo. Unire la patata lessata e formare una crema con il mixer. Scolare la pasta (troffie fresche o tagliolini) condire con i fiori e il pesto. Parmigiano e un filo di olio

Immagine Asparagus Acutifolius da WikimediaFinalmente possiamo archiviare questo strano inverno caldo, prodigo solo di pioggia e neve inconsistente che ci ha più volte costretto a nuotare più che camminare, per raggiungere il rifugio.
Sembrerà paradossale, ma rimpiango la bella neve dello scorso inverno, le lunghe gite di avvicinamento a Baita, la fatica del trasporto viveri a spalla e l'impagabile soddisfazione di un thè bollente al calore della stufa, appena giunti.
Come si dice.. l'ineluttabilità delle stagioni.. ce ne faremo una ragione.


Intanto, per consolarci, possiamo approfittare delle primizie che la stagione offre, dal punto di vista culinario.
Oggi ho raccolto asparagi selvatici che crescono copiosi sulle colline dietro casa mia, gustosi in vari modi e semplici da cucinare. Vi passo una sfiziosa ricetta per ottenere un pesto leggero e saporito, con cui condire una pasta o farcire crostini.

Leggi tutto: Pesto di Asparagi selvatici

Cucina rifugio Gigi Casenitni al MercatelloInauguriamo questa nuova sezione del sito con gli eventi di domenica scorsa, il 23 giugno, praticamente il primo giorno dell'apertura continuata del rifugio "Gigi Casentini" al Mercatello.

Il 26 giugno è stata la seconda domenica senza pioggia al Mercatello, con una gita di oltre 20 persone a dormire la sera del sabato e tante in arrivo per la bella domenica. Una prova del nove per la nuova gestione: la domanda classica è: ce la faremo?

Come sempre, nei momenti critici, piove sul bagnato: Achille si è sentito male durante la notte, probabilmente a causa del freddo preso in tenda, dove aveva scelto di dormire per lasciare il letto del gestore agli ospiti. Alle 8 della mattina è arrivato un SMS di allarme: Achille è sceso alle 7,30 per andare a cercare una farmacia. Non sappiamo quando torna.

La prima domanda: "Chi cucina?" dopo una breve riflessione rimaniamo d'accordo che se alle 10,30 non ci osno notizie e non è stata trovata una soluzione prendo la macchina e vado a dare una mano. In cucina me la cavo, ma cucinare in rifugio, e in una cucina che non si conosce bene è un'altra storia.

Per fortuna il lavoro di squadra, ha risolto: Luciano, Daniele, Nino e molti altri presenti si sono ingegnati, nella migliore tradizione del Mercatello, e hanno evitato di lasciare le persone a 'bocca asciutta'. Alle 10:30 della mattina arriva il cessato allarme: abbiamo risolto, non c'è bisogno della squadra di emergenza.

Alla fine una bella giornata chiamo per sapere come sta Achille e come sono andate le cose: tutti soddisfatti. Achille un po meno dato che è rientrato nel tardo pomeriggio provato ma sano :-)

Bello sapere che ci sono gli amici.

 Fabio

 

6-7 luglio 2013

Rifugio casentini mercatello-teleferica IMG 2711 minFine settimana scorso è stato un po' complesso, ancora non siamo abituati ad avere tanta gente.

Sabato 6 luglio 2013

Il sabato era partito già con le corse per la spesa, giri per vari supermercati e finalmente il tempo di passare da Roby a Vitiana, per gli alimenti locali di qualità: pane di patate, formaggio, ricotta, salsicce, patate. Vale la pena: filiera corta, prezzi accettabili, ma come qualità siamo in un altro universo!

Il primo avviso che sarebbe stato un fine settimana di novità l oabbiamo avuto alle 16, mentre stiamo caricando la teleferica, sulal strada incontriamo una persona conosciuta: Ciao, come stai?, le solite due parole. "Ah, ma avevi prenotato!, "si certo, ma poi visto che stiamo andando bene scendiamo a valle, vi tenevamo come riserva". Bella frase! Noi abbiamo

Leggi tutto: Una tranquilla domenica di caos

Breve cronaca del 12, 13 e 14 aprile 2013

Venerdì 12 aprile

Parto, solo, e piove. Il cielo nebuloso minaccia sfaceli, ma le ruote della Land, pestano asfalto, lucido, dell'acqua della neve che si scioglie.
Si sale(!) con la grata approvazione delle mie spalle pigre, sino alla fontana dell'ex Casentini.
Il sentiero è sgombro a tratti, una

Leggi tutto: Aprile: un fine settimana con la neve